Manifestazioni ed Eventi











 Un fine settimana all'insegna della festa di Hallowen al Museo della Città e nei parchi tematici della Riviera
Museo della Città - via L. Tonini 1
Italia in Miniatura - Viserba di Rimini
Fiabilandia - Rivazzurra di Rimini
Rimini (RN)
Riccione
 
Giochi, animazione, magie, tarocchi, streghe trucca-bimbi, musica, zucche, storie, laboratori per grandi e piccini, fra suntuosi profumi d’autunno e sfilate in maschera nei parchi tematici di Rimini e non solo. 
 
Oltre alle tante feste e serate a tema nei locali e nei centri commerciali, il Museo della Città offre una serata davvero speciale!
Periodo di svolgimento: dal 31/10/2014 al 04/11/2014



Il pesce fa festa 31 ottobre - 2 novembre 2014 un appuntamento da non perdere con la kermesse gastronomica dedicata al prodotto principe della cucina locale: il pesce dell'Adriatico.
Cesenatico si trasforma in un grande ristorante per la manifestazione gastronomica “Il Pesce fa Festa”. 
 



La tradizione di curarsi con acque solfureo salso bromo iodiche magnesiache di Riccione Terme è talmente antica che in passato, sulle sue preziose sorgenti, sono nati racconti e leggende.
La festa di Halloween ha origine dalla festa celtica di Samhain, e rappresentava l’ultimo raccolto dell’estate. Nella dimensione circolare-ciclica del tempo, caratteristica di questa cultura, Samhain si trovava in un punto fuori dalla dimensione temporale che non apparteneva né all'anno vecchio e neppure al nuovo. Questo era il periodo più magico dell'anno: il giorno che non esisteva.



31 ottobre 2014 per le Strade del centro storico di Comacchio (FE)
Fantasmi che si aggirano per le strette vie del centro storico, cortei di zombie spaventosi, streghe e fattucchiere che sorvolano il cielo notturno nella notte più “terribile” e magica dell’anno. Tornano a Comacchio, con una veste completamente rinnovata, le iniziative e gli eventi dedicati alla festa di Halloween, una tradizione  anglosassone ormai molto amata e consolidata anche in Italia.
 



 Una tradizione prettamente romagnola che ormai passa come Halloween, ricorre la notte della vigilia di Ognissantiquando si riteneva che le barriere tra il mondo dei vivi e quello dei morti si annullavano e la terra si animava di creature fantastiche, dotate di misteriosi poteri. 
 
In Romagna, quella notte, prima di andare a letto, era tradizione lasciare la tavola apparecchiata, con i resti della cena bene in vista a disposizione delle anime dei defunti, che tornavano a farci visita. Nella notte di Ognissanti si ripropone dunque l'antichissima tradizione medievale, all'interno del misterioso castello sulla rupe. 
 
Quella notte, la vigilia di Ognissanti, era ritenuta magica, e i confini tra il mondo dei vivi e quello dei morti si annullavano, le barriere cadevano e la terra si animava di creature fantastiche, dotate di misteriosi poteri. In Romagna, quella notte, prima di andare a letto, era tradizione lasciare la tavola apparecchiata, con i resti della cena bene in vista: acqua, vino, pane e olio rimanevano a disposizione delle anime dei defunti, che tornavano a farci visita.



La Notte delle Streghe
31 ottobre 2014 dalle ore 20:00
Le travi dei soffitti scricchiolano, Le luci sono fievoli. Il buio del bosco è profondo… La Regina delle Streghe Vi chiama: Streghe, Streghette, Maghi e Maghetti siete tutti invitati!! Accorrete col Vostro abito più bello e più magico… La notte più stregata dell’anno Vi premierà!! La Regina delle Streghe cederà il suo Scrigno Magico al vincitore!!!

Serata in costume con animazione e banchetto. Il costume sarà a cura di ogni singolo partecipante e l'animazione inizierà al Castello e continuerà per tutta la serata

A pagamento



Loc. Rivalta di Gazzola
Il cupo mistero le dense leggende avvolgono uno dei cosiddetti sette castelli maledetti in Europa.

In compagnia di una guida specializzata in attività paranormali e leggende, grandi e piccini potranno avventurarsi alla ricerca de
Gli spiriti del misterioso Castello di Rivalta si manifestano nella magica notte di Halloween e grandi e piccini cercano di trovarli accompagnati da una guida specializzata in attività paranormali.

Durante la visita guidata in notturna una guida specializzata illustrerà ai visitatori le leggende del castello e i fenomeni paranormali ad essi collegati.
Attraverso la visita dei luoghi più significativi e carichi di energia mistica del castello, si attraverseranno spettacolari saloni e stretti camminamenti illuminati dalla tenue luce delle candele. Si riuscirà a percepire la presenza degli spiriti dannati che albergano nel maniero, a udire i loro sottili lamenti o addirittura immortalarli con la macchina fotografica?

Visite guidate ore 20.30, 21.30, 22.30 e 23.30.
 



Il 31/10/2014 nel borgo di Grazzano Visconti si celebra la notte di Halloween con un tenebroso evento. Una notte da streghe e da morti viventi, notte da vampiri e da mostri...una sola parola in comune la PAURA!

Dal primo pomeriggio fino a tarda notte il paese sarà allestito con zucche e fiaccole, ragnatele e scheletri: maschere grottesche accoglieranno i visitatori, invitandoli intorno al calderone delle streghe, intrugli bollenti e spettacoli di fuochi e mangiafuoco.
La sera ci si potrà trattenere nei ristoranti del borgo per dei golosi menù a tema.
INGRESSO AL BORGO GRATUITO
Stand gastronomici della Pro Loco in Cortevecchia



Sabato 31 ottobre 2014.
Il Samhain è una festa pagana conosciuta anche come Capodanno celtico, l’antica festa di fine raccolto.
Le popolazioni antiche in questo periodo celebravano il riposo della terra, Dea Madre per queste genti, e l’ingresso dell’anno nella stagione fredda, che rappresentava il tempo riposo  in attesa della nuova rinascita auspicata con l’arrivo della primavera.

E proprio questa ricorrenza dedica questa notte magica e fatata al mondo ultraterreno.
Le porte dell’aldilà per far si che le anime degli avi potessero, per un breve tempo, tornare sulla terra a vedere e sistemare quello che la progenie aveva fatto nel corso dell’anno.

A Riolo Terme anche quest'anno si ritorna alle antiche celebrazioni, anche attraverso la rievocazione storica dell’epoca celtica, esibizioni di teatro -con "I celti a tavola"- e di danza -"Il ritorno della Dea".



L'evento si svolge nei giorni 4, 5, 12, 18, 19, 25, 26 ottobre e 1, 2. 9, 16 novembre 2014
Vari i comuni interessati

Viaggio tra i sapori della collina bolognese nelle Località dell'Appennino bolognese (BO)
Tartufesta è la tradizionale manifestazione che nei mesi di ottobre e novembre anima i comuni dell'Appennino bolognese attraverso mercatini, menù prelibati e altre iniziative, tutte incentrate sul ''Tartufo bianco pregiato dei Colli bolognesi''.
A dare pregio all'edizione 2013 è anche la Carta della qualità, con cui tutte le località aderenti si sono impegnate per incentivare l'iniziativa, qualificare le eccellenze enogastronomiche e artigianali del territorio e valorizzare il paesaggio, le emergenze storiche e culturali.
Tartù scatti, Tartù libri, Tartù menù, Tartù eventi, Tartù visite, Tartù  mercati



CESENA A TAVOLA

Sapori di Romagna 1 e 2 novembre 2014
Una festa che ripropone i sapori di una volta, dei prodotti e dei piatti della terra cesenate.
Ma oltre ai prodotti locali vengono presentati anche specialità di altre regioni.
Una "Mostra Mercato dei prodotti alimentari tipici" ospiterà una vera e propria vetrina all'aria aperta delle specialità gastronomiche regionali.
Tutto il necessario per un grande banchetto d'autunno: Funghi e tartufi, vini, formaggi, salumi, sottoli, conserve, salse, condimenti, erbe e spezie, liquori, miele, dolci tipici, cioccolato.
 



23ª edizione Sabato 1 novembre 2014 in Piazza Vittorio Veneto

E' una delle più longeve feste dell'Appennino dedicate alla castagna con degustazioni e intrattenimenti vari.

Dalle ore 15.00 a sera si gusteranno le 'mondine' (o bruciate) con esperti 'spadellatori'
Caldarroste in piazza Vittorio Veneto.
Degustazione di vari prodotti tipici derivati della castagna presso i punti gastronomici e ristorantini del paese.
Per i più piccoli ci saranno i truccabimbi, gonfiabili, acrobati, zucchero filato.
Intrattenimenti musicali fino a sera.

In caso di maltempo, la manifestazione (organizzata dalla Pro loco e dal Comune) si svolgerà nella palestra comunale.



24ª  Fiera del formaggio di fossa dal 9 al 16 novembre 2014

Talamello, nell'Alta Valle del Marecchia, stuzzica golosi ed appassionati con la 26° Fiera del suo inconfondibile formaggio di fossa, stagionato nelle fosse scavate nella roccia arenaria come da antica tradizione introdotta nel Medioevo.

La fiera sarà ricca di sorprese, iniziative ed eventi, tra cui risalteranno inconfondibili sapori. Nei punti ristoro oltre che nei ristoranti del centro si troveranno appetitosi menu a base di formaggio di fossa. Come ogni anno, anche in questa edizione saranno proposti “gemellaggi gastronomici” con altre produzioni tipiche e tradizionali d’Italia. Incontri, conferenze e spettacoli arricchiranno le giornate della fiera.



Caratteristica sagra che fa rivivere l'antico rito tipico del territorio
Periodo di svolgimento 9 novembre 2014.
L`appuntamento gastronomico, animato anche da musica, giochi e spettacoli folcloristici.
Stand con buona cucina dove si potrà gustare varie specialità: saporiti ciccioli, profumata coppa di testa, rosei prosciutti, gustose salsicce, dolce al migliaccio, il tutto annaffiato con ottimo vino locale.
Complessi di musica folk, giochi e attrazioni varie, un trenino turistico per i bambini.
Le carni suine sono preparate e vendute da esperti norcini brisighellesi.
Nell'ambito della manifestazione i ristoranti della zona proporranno, oltre al tipico menu, soprattutto piatti a base di maiale.
 



5ª Sagra del Bollito a SAN PIETRO IN CASALE Presso "IL CASALE" di Via Ferrara 5 - Zona Artigianale nei giorni 13, 14, 15, 16, 20, 21, 22 e 23 Novembre 2014.

Otto giorni per gustare il bollito, un piatto della cucina tradizionale bolognese che sempre più raramente si trova sulle tavole delle famiglie e dei ristoranti.
Un'opportunità per assaggiare diversi tipi di carne, bolliti a lungo nel brodo con gli odori e magari un pezzetto di crosta avanzata del Parmigiano Reggiano.
Al bollito sono affiancate specialità gastronomiche e primi piatti di qualità, come pasta e fagioli e tortellini in brodo di cappone, ma anche grigliate, trippa e friggione.
 



Pere al Sangiovese il 16 novembre 2014
Le pere volpine, piccole, tonde e dure erano un prodotto tipico della Valle del Lamone, oggi perlopiù un frutto dimenticato che attraverso la  manifestazione si potrà consumare bollito, cotto in acqua o vino, oppure al forno presso i ristoranti locali e il punto ristoro allestito per l'occasione.

Musica, animazione e mercato di prodotti tipici daranno una vera e propria connotazione festiva a questa preziosa sagra.